4-7 anni/7-10 anni/Fumetti/Libri

Il coccodrillo come fa?

Un fumetto svela tutto quello che avreste sempre voluto sapere sui coccodrilli e non avete mai osato chiedere! Esistono davvero le lacrime di coccodrillo? E i coccodrilli nelle fognature?Il signor Coccodrillo

Il signor Coccodrillo 1Cosa succede quando un coccodillo affamato e senza scrupoli si ritrova a faticare ogni giorno di più per procurarsi i pasti, dal momento che la giungla sta diventando… una vera giungla e gli animali commestibili cominciano a farsi sempre più scaltri (a cominciare dal quel furbastro del maiale in doppiopetto)?

Ovvio: si trasferisce in città!

L’incontro con una bambina sfortunata, che ha due genitori in galera per truffa e una zietta attaccata alla bottiglia, ma molto giudiziosa, potrebbe riportare il Signor Coccodrillo sulla via della civiltà: fine degli Il signor Coccodrillo 3spuntini a base di sconosciuti divorati per strada e largo alle buone maniere e alle comodità della vita moderna, come la spesa al supermarket.

Ma gli umani, che inscatolano animali morti e insaccano i maiali invece di divorarli in un sol boccone, sono poi tanto meglio dei coccodrilli?

Di sicuro non sono pronti a perdonare il vizietto del Signor Coccodrillo… che per una persona sbranata di troppo finisce in prigione a piangere amare lacrime e a progettare un’evasione attraverso le fognature…

Per saperne di più…

Il Signor Coccodrillo ha molta fame, Joann Sfar, orecchio Acerbo, 2011, 13 euro

Il secondo appuntamento con “I fumetti della domenica”, anche quest’oggi dedicato ad un titolo della imperdibile collana Comics di Orecchio Acerbo.

Il Signor Coccodrillo ha molta fame è scritto e disegnato da Joann Sfar, più noto per i suoi fumetti per adulti (Il gatto del rabbino), ma autore anche del  delizioso Il piccolo Vampiro va a scuola, pubblicato nell’ormai lontano 2004 da Kappa edizioni (leggete questo articolo per saperne di più e date un’occhiata al trailer della serie animata: qualche tempo fa veniva trasmessa anche dai Rai Sat e Rai Gulp).

Il signor Coccodrillo 2Anticonformista e divertentissima, l’avventura grafica del Signor Coccodrillo si sviluppa in settanta pagine di vignette, spesso senza contorno, introdotte da didascalie.

Dal vegetarianesimo alla pena di morte, dall’abbandono dei bambini alla mania omicida, il fumetto tocca con grande leggerezza ed equilibrio temi non facilissimi, che potranno essere meglio apprezzati da lettori più grandicelli, da 9 anni in su.

Se voi o i vostri bambini avete lo stomaco troppo delicato, o non avete ancora l’età giusta, per godervi le scorribande gastronomiche del Signor Coccodrillo, vi potete però consolare con altre due letture consigliatissime!

Il coccodrillo Enorme, Roald Dahl, Nord-Sud, 2008, 6,50 euro.

Ideale per chi ha fra i 6 e i 7 anni, questo romanzo breve, fra i meno noti di Roald Dahl, è spassoso e “crudele” al punto giusto. L’Enorme Coccodrillo è guarda caso molto affamato, e pur di papparsi un succulento bambino e disposto a sfidare le insidie della civiltà. Ma del resto chi potrebbe mai riconoscere un coccodrillo travestito da tronco d’albero, da altalena, da sedile da pic nic? Per fortuna a soccorrere gli ignari bambini ci sono gli animali della giungla, che conoscono bene i loro polli… pardon, coccodrilli! Disponibile in edizione tascabile nella collana Gli Scriccioli della Nord-Sud, il racconto è come sempre corredato dalle illustrazioni di Quentin Blake.

Mangerei volentieri un bambino, Dorothée de Monfreid, Sylviane Donnio, Babalibri, 2005, 12 euro.

Un titolo, un programma. Un albo illustrato adatto a partire da 3/4 anni, protagonista il solito famelico alligatore, questa volta di taglia baby. Ma se la caccia al bambino si fa troppo rischiosa, sarà meglio ubbidire ai genitori e mangiare le banane senza fiatare!

Immagini e testi di “Il Signor Coccodrillo ha molta fame” sono pubblicati per gentile concessione della casa editrice. Tutti i diritti riservati.
Annunci

2 thoughts on “Il coccodrillo come fa?

  1. Pingback: “Il sabato è come un palloncino rosso”, di Liniers, La Nuova Frontiera junior | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

  2. Pingback: Buon compleanno Roald Dahl… e buon appetito! « GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...