...in libreria/0-3 anni/4-7 anni/albi illustrati/GiGi

“La sorpresa della Volpe”… e di GiGi!

Ovvero com’è nato il mio primo libro illustrato per bambini!

Oggi arriva nelle librerie La sopresa della Volpe, il primo albo che ho scritto, che la bravissima Margherita Micheli ha illustrato e che la casa editrice Camelozampa ha pubblicato, rendendomi orgogliosa ed enormemente felice. Non capita tutti i giorni di esordire con un editore che ha vinto il premio come Best Children’s Publisher of the Year!

Per l’occasione ho pensato che fosse finalmente giunto il momento di “metterci la faccia” e mostrarla ai lettori di questo blog. Le foto che ho scelto raccontano la storia di questo libro, che comincia diversi anni fa…

Per l’esattezza più di trenta, con una bambina che amava leggere e che da grande voleva fare la scrittrice. Un inizio poco originale, ma le storie vere spesso sono così. E ancor più spesso nelle storie vere il lieto fine non arriva subito, e nemmeno grazie a un evento fortuito.

Nella mia storia ci sono voluti anni di lavoro e di studio per consolidare la conoscenza della letteratura per ragazzi come lettrice, come critico e come bibliotecaria, prima di avere finalmente la determinazione di passare dall’altra parte.

Nel 2017 mi sono iscritta a Bottega Finzioni, la scuola di scrittura di Bologna, che ha al suo interno un corso per autori di produzioni audiovisive e multimediali per bambini a ragazzi. Mi servivano una spinta per scrivere e alcuni strumenti: li ho trovati, insieme a un gruppo di compagni di lavoro e insegnanti a cui devo dire grazie per l’ispirazione, il supporto e l’entusiasmo nei confronti delle narrazioni rivolte ai più giovani.

È proprio “in bottega” che è nata una storia intitolata Un’occasione da non perdere, la prima versione di quella che sarebbe poi diventata La sorpresa della Volpe. Per partecipare alla XV edizione del concorso internazionale per albi illustrati “Sulle ali delle farfalle e dei cigni 2017”, insieme alla giovanissima studentessa di illustrazione dell’ISIA di Urbino Silvia Governa realizzammo un prototipo dell’albo, che vinse una Menzione speciale.

Da lì in avanti il testo è passato per le scrivanie di diversi editor, è stato ignorato, rifiutato, fino a trovare la sua casa a Monselice, dove Francesca, Sara e Livia mi hanno aiutato a limarlo con preziosi consigli e appunti. A Margherita è spettato un lavoro importantissimo, che ogni volta mi lascia ammirata: creare i personaggi, le loro espressioni, gli ambienti, dandogli forma, dimensione e colore.

E così eccolo, alla fine, il libro La sorpresa della Volpe, pronto per incontrare dei veri lettori!

Per scrivere questa storia sono partita da una domanda: che cosa rende ogni individuo (animale, bambino, bambina) felice? Per ciascuno può essere una cosa diversa: ascoltare la musica, giocare a pallone, leggere un libro, far qualcosa di bello per gli altri. A partire da questo spunto, ho cercato di sviluppare una narrazione scherzosa e ritmata, che avesse sia parti ricorrenti che colpi di scena, adatta per essere letta ad alta voce a bambini a partire dai 3 anni.

I protagonisti sono un gruppo di animali che scoprono che condividere le proprie passioni con gli altri, anche quando sono molto diverse, è l’idea più sorprendente che si possa avere.

Nel testo ho cercato di giocare con ironia con le parole e anche sul ribaltamento di alcuni stereotipi, sia linguistici che legati alla rappresentazione degli animali nelle storie per bambini: la Lepre, la Civetta e la Tartaruga, animali al femminile, hanno passioni scatenate come il calcio, il rock e la comicità, mentre gli animali declinati al maschile, l’Orso e il Topo, sono estimatori di attività casalinghe e intellettuali. E, ribaltando per una volta tutti i pregiudizi che la riguardano, anche la furbissima Volpe, di cui non ci si può mai fidare, si rivela al servizio degli altri e non del proprio interesse!

Se volete vedere qualche immagine dell’interno, la trovate sul sito di Camelozampa, tramite cui è possibile anche ordinare il libro. Anche in libreria è disponibile da oggi, 11 giugno 2020.

Se lo leggerete, sarò lieta se vorrete lasciare un commento sul libro qui sul blog, sulla pagina facebook o via mail, scrivendo a ilgiornaledeigiovanilettori[AT]gmail.com.

Grazie di cuore a tutti, per avermi letta fin qui e se continuerete a farlo, dentro e fuori dal web.

Virginia

4 thoughts on ““La sorpresa della Volpe”… e di GiGi!

  1. Grazie Fulvia! E la ricerca è continua, perché i bambini, i ragazzi sono in costante evoluzione e i libri li devono accompagnare. Nel mio piccolo, provo il più possibile a fare un buon lavoro, come bibliotecaria, blogger e ora anche come autrice.

  2. Congratulazioni Virginia, di te mi piace in particolare il fatto che non ti sei improvvisata autrice ma hai studiato a lungo. Troppo spesso come editor ricevo testi perone che con molta probabilità non hanno mai letto un albo illustrato e non hanno idea del mercato editoriale. Umiltà, duro lavoro, ricerca continua sono alla base di buoni testi come il tuo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...