7-10 anni/9-12 anni/Libri/narrativa

“I CercaStoria”, Ante Quem e “Grand Tour, libro secondo – La pietra dello sciamano”, Grappolo di Libri

Misteri dal passato

Raccontare avventure a spasso per il tempo, alla ricerca di misteriosi reperti, può rivelarsi un modo assai divertente e efficace per insegnare la Storia a bambini e ragazzi!

Oggi parliamo di storia e archeologia, due ambiti di studio affascinanti e ricchi di suggestioni sia per i grandi che per i piccoli, che purtroppo rischiano di perdere la loro attrattiva se trasformati in un insieme di nomi, date e fatti. Rivivere le atmosfere del passato, immergersi in scenari sconosciuti e catturarne i modi di vita, sono tre aspetti della scoperta del passato che possiamo ritrovare con piacere nei romanzi e racconti storici, anche per ragazzi.

Il ladro di scarabei, Arianna Capiotto, Elena Sala, illustrazioni di Luca Tagliafico, Ante Quem 2015, 9,50€

Il ladro di scarabei, Arianna Capiotto, Elena Sala, illustrazioni di Luca Tagliafico, Ante Quem 2015, 9,50€

Sono editi da qualche mese i primi due volumetti di una nuova collana di narrativa a sfondo archeologico intitolata I CercaStoria, pubblicata da Ante Quem, società che si occupa di archeologia a 360 gradi, curando scavi archeologici, pubblicazioni di libri scientifici, divulgativi e per ragazzi, allestimenti di mostre e musei, e svolgendo attività didattiche.

I CercaStoria sono Adam e Miriam, due amici che grazie al medaglione dagli strabilianti poteri Saltacronos sono in grado di saltare da un’epoca all’altra con grande velocità. Incuriositi da tutto ciò che appartiene al passato – e non potrebbe essere diversamente, visto che Cecilia, la madre di Miriam è un’archeologa, così come il suo antenato Lord Ossius, che vive in soffitta sotto forma di fantasma – i ragazzini vanno alla ricerca di indizi che possano aiutare la mamma a identificare i reperti misteriosi che i musei di tutto il mondo le mandano da analizzare. Il lavoro di Cecilia, così come l’esistenza della sua casa-museo-laboratorio, è minacciato dall’avido Meschinelli, che trama per comprare la villa e costruirci un centro commerciale.

Nella prima avventura, Il ladro di scarabei Adam e Miriam fanno tappa nell’antico Egitto alla corte della regina Tauseret, giusto in tempo per sventare il tentativo di furto di un prezioso “scarabeo del cuore”, amuleto essenziale per assicurare al defunto faraone Seti il passaggio nell’aldilà, durante la sua cerimonia funebre.

Un re venuto dal Nord, Arianna Capiotto, Elena Sala, illustrazioni di Luca Tagliafico, Ante Quem 2015, 9,50€

Un re venuto dal Nord, Arianna Capiotto, Elena Sala, illustrazioni di Luca Tagliafico, Ante Quem 2015, 9,50€

Nel secondo libro, Un re venuto dal Nord, la ricerca delle origini di un’enigmatica statuetta raffigurante un re attorniato dai suo cavalieri, porta Miriam e Adam nella lontana Norvegia del 1200. Lì, fra rozzi marinai, principi arroganti e servitori gentili, i ragazzi si troveranno costretti a giocarsi la libertà in una agguerrita partita a scacchi… sventando anche un delitto!

A questo punto vi sarete già fatti un’idea degli ingredienti che caratterizzano la serie, ben dosati per catturare il pubblico dei lettori da 8 anni in su: avventura, misteri da risolvere, un pizzico di fantastico che non guasta mai (i salti nel tempo, il fantasma in soffitta), oltre a un’abbondante dose di umorismo nel tratteggiare i personaggi, specie quelli maschili – Adam il combinaguai, l’arcinemico Meschinelli i cui “antenati”, anch’essi malintenzionati, sbucano in ogni epoca, lo svitato Ossius.

La struttura narrativa di ogni episodio, ritmata, concisa e ciclica, ricorda quella delle serie televisive: non a caso le autrici Arianna Capiotto e Elena Sala avevano ideato I CercaStoria come format audiovisivo per ragazzi, nell’ambito dei progetti della Bottega Finzioni, sotto la supervisione della scrittrice Janna Carioli. Le storie si sono trasformate in libri agili e di facile lettura (ne sono previsti sei in tutto), con le belle illustrazioni di Luca Tagliafico, tutte giocate su uno stile sottilmente retrò, tinte calde e dal sapore antico (bruni, grigi, verdi) e eleganti motivi geometrici di contorno (cliccate sulle immagini per ingrandire).

La vera particolarità dei volumi, che li rende ancora più interessanti per i ragazzi della scuola primaria e i loro insegnanti, che dalla terza alla quinta affrontano per la prima volta lo studio della storia partendo dall’antichità, è il legame delle storie con reperti archeologici realmente esistenti.

Grazie al lavoro di ricerca dello staff Ante Quem, il punto di partenza delle avventure dei CercaStoria sono sempre oggetti reali provenienti epoche diverse (nelle prime due antico Egitto e medioevo nordico, in arrivo resti dall’Antica Roma e preistorici) ed esposti nei musei della nostra penisola, scelti accuratamente per essere a prima vista misteriosi e innescare l’indagine “sul campo” sulla loro reale natura.

I CercaStoria diventano così l’occasione per un triplice stimolo: leggere per diletto, scoprire dettagli di epoche storie studiate a scuola, e magari visitare un museo con maggiore curiosità, immaginando che dietro a ogni pezzo esposto possa nascondersi un’avventura!

I libri della collana sono ordinabili direttamente alla casa editrice Ante Quem e distribuiti in alcune librerie e bookshop di musei: per maggiori informazioni, scrivete a info@antequem.it.

La pietra dello sciamano, di Ettore Gazza di Mezzanotte, illustrazioni di Andrea Cavallini, Grappolo di libri 2015, 12€.

La pietra dello sciamano, di Conte Ettore Gazza di Mezzanotte, illustrazioni di Andrea Cavallini, Grappolo di libri 2015, 12€.

In tema di viaggi nel tempo e ricerca di misteriosi oggetti del passato, non posso che segnalare ai lettori da 9 anni in su l’uscita di La pietra dello sciamano, il secondo volume della serie Grand Tour, scritta dal fantomatico Conte Ettore Gazza di Mezzanotte (dietro lo pseudonimo si nasconde per l’occasione Jacopo Olivieri) e pubblicata da Grappolo di Libri.

Tutto quello che c’è da sapere sul primo volume, La locanda fantasma, e sulle peculiarità di questo progetto editoriale innovativo, che coinvolge una rete di scrittori e di librerie indipendenti per ragazzi, lo potete leggere in questo articolo oppure sul sito dedicato alla serie.

Di La pietra dello sciamano posso invece dire che l’avventura di Margherita, Rama e Goffredo entra in questo secondo libro davvero nel vivo, regalando ai lettori un intrattenimento ancora migliore del primo. I tre ragazzi, partiti dalla Locanda di Mezzanotte di Acqui Terme in un pomeriggio del ventunesimo secolo, alla ricerca di un prodigioso “elisir di lunga vita” per la nonna di Margherita, si ritrovano prima nella Verona del 1890 in compagnia di Emilio Salgari, per poi tornare ancora indietro nel tempo fino al sedicesimo secolo!

Grazie agli indizi in rima lasciati sulla loro strada dal Conte Ettore Gazza di Mezzanotte, patrono del Grand Tour, e dal suo assistente Chado, i ragazzi imparano che la loro missione consiste nel recuperare attraverso le epoche alcuni oggetti dalla proprietà misteriose: un esemplare di pila a secco, che garantisce il moto perpetuo degli ingranaggi, inventata da Giuseppe Zamboni e sepolta in una antica chiesa, e l’ancor più misteriosa “pietra dello sciamano”, reperto preistorico che si racconta sia passato dalla mani di Dante, per poi finire alla corte di Cangrande della Scala e da lì nelle mani di una dinastia di Speziali, i Fracastoro.

Ma non temiate che l’incontro di tutti questi personaggi, epoche diverse, oggetti scientifici e mistici e avvenimenti rutilanti, a cui si aggiungo anche le indagini del Consiglio dei Dieci mandati dalla Repubblica di Venezia e una documentata e terribile invasione di cavallette datata agosto 1542, formino un quadro confuso: La pietra dello sciamano è avventura pura, ben congegnata, scritta con vivacità e affidata a tre protagonisti simpatici e un po’ sventati, pronti ad affrontare enigmi più grandi loro con un po’ di paura ma grande spirito di iniziativa.

Lo stesso spirito che si spera abbiano i lettori, stimolati a ricercare notizie sui personaggi storici presentati  in fondo al volume  e sulla città di Verona e i luoghi raccontati – e magari anche a visitarli!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...