GiGi

Di blog e libri per ragazzi

novità settembre 2015Ogni settembre è come l’inizio di un nuovo anno. È il momento in cui mi ritrovo a decidere se frequentare nuovi corsi nel tempo libero e a programmare un’intera stagione di attività con scuole e bambini al lavoro.

Anche il blog risente di questo clima e mi viene voglia di imprimere al Giornale dei Giovani Lettori nuove direzioni e velocità. Ma la struttura attuale, quella per temi mensili, è troppo giovane per essere abbandonata (conto di tenerla almeno fino a fine 2015) e purtroppo non posso garantire a me stessa e ai lettori di scrivere più spesso, facendo del “giornale” un appuntamento “quotidiano”.

Sembrerebbe che l’autunno non sia destinato a portare con sé nessuna novità… eppure il mondo attorno al blog si sta trasformando.

Innanzitutto la rete dei blog e dei blogger che si occupano di libri per ragazzi si sta inspessendo. Negli ultimi mesi i social network hanno ospitato numerose discussioni fra blogger, educatori alla lettura, librai, professionisti dell’editoria sulla opportunità di dare uno statuto più solido o perlomeno una maggiore visibilità alle numerose – innumerevoli – espressioni della promozione della lettura presenti on-line. Da questo confronto è sorta l’idea di un censimento informale di blog specifici e siti che si occupano di letteratura per ragazzi: ne è nata la rubrica La rete dei libri sul blog di Topipittori, nella quale ho presentato anche GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori. Andate a leggere la bella panoramica: ci sono molti siti interessanti che nemmeno io conoscevo.

screenshot_GiGI

Fra genitori che condividono le esperienze di lettura fatte con i figli, insegnanti che sperimentano i libri con i propri alunni, bibliotecari e librai che forniscono consigli, lettori adulti che mettono a disposizione dei ragazzi la propria passione e competenza su narrazioni e linguaggi visivi, editori che raccontano i retroscena della produzione libraria, le risorse a portata di clic per chi si interessa di libri per bambini e ragazzi continuano a moltiplicarsi. Sulla questione della qualità delle proposte, dello stile scelto da ognuno e lo spessore dell’analisi, è abbastanza facile orientarsi (ma non troppo) per chi conosce il settore, molto meno per chi ci si affaccia con curiosità per la prima volta.

Possibile aggregare le risorse più interessanti in un unico canale? Collaborare fra blogger per affermare con maggiore forza che non solo esiste una letteratura per ragazzi di qualità, ma anche lettori di qualità, capaci di orientarsi fra le proposte editoriali e orientare la scelta di altri lettori, è una strada possibile, ma ripida.

Si comincia creando gruppi di discussione.

Si tentano le prime collaborazioni. Da ottobre, ad esempio, troverete la mia firma anche sulle pagine della rubrica Piccoli Lettori Crescono del sito Book Avenue, curata con entusiasmo dalla scrittrice per ragazzi Isabella Paglia e da un gruppo di lettrici d’eccezione (Francesca Mariucci, Cristiana Pezzetta, Livia Rocchi).

Occorre però sempre tenere conto che un blog nasce non solo come veicolo di informazioni, ma anche come spazio per l’espressione di sé, delle esperienze di lettura e dei gusti di chi lo scrive. Chi legge un blog lo fa perché vi riconosce uno sguardo specifico, non solo perché è alla ricerca di consigli o commenti generici. Conciliare blogger dalle personalità diverse attorno a un progetto comporterebbe di coltivare le singolarità, alle quali i lettori sono affezionati, dandosi allo stesso tempo strumenti e obiettivi condivisi. Mica facile, vero?!

Anche perché il lavoro di moltissimi kid lit bloggers si alimenta con la sola forza di volontà. La gestione di tantissimi blog, compreso il mio, è una questione priva di una reale rilevanza economica: la cura viene fatta per passione e con professionalità, ma senza retribuzione alcuna, da persone che spesso e volentieri hanno un altro lavoro e in molti casi una famiglia di cui occuparsi. I blogger più scafati guadagnano qualcosa con le pubblicità, altri attraverso le affiliazioni a negozi on-line, che riconoscono piccole percentuali sulle vendite se il compratore giunge sullo store attraverso un link presente nel blog.

La libreria dei ragazziA tal proposito, da qualche mese Il Giornale dei Giovani Lettori è affiliato alla Liberia dei Ragazzi, versione on-line del celebre negozio milanese. Non una catena impersonale, ma una vera e propria libreria che apre virtualmente i suoi scaffali ai lettori fisicamente lontani, garantendo un vasto assortimento di titoli e fornendo anche consigli da parte di librai ed esperti.

Quindi sappiate che se vi venisse voglia di tenere fra le mani uno dei libri per ragazzi di cui vi ho parlato, avete tante opzioni per procurarvelo: andare in biblioteca a cercarlo, rivolgervi ad un libraio di fiducia… oppure seguire il link di GiGi per acquistarlo on-line, contribuendo a sostenere questo spazio.

“Basta parlare di blog, però! Vogliamo i consigli di lettura”, sento che lo state pensando, se siete arrivati fin qui. Prestissimo tornerò a parlare di libri, promesso.

Ma sul finire delle mie riflessioni vorrei porre qualche domanda sparsa a voi lettori: mi farà piacere se vorrete rispondere nei commenti o sulla pagina Facebook (anche questa è nuova!).

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori non ha la pretesa di fornire un panorama completo delle migliori proposte editoriali; premesso ciò, preferite che le recensioni spazino fra molti generi ed età di lettura, oppure gradireste un blog più specializzato, ad esempio, in fumetti o narrativa per bambini da 7 a 12 anni?

Dal vostro blog ideale vi aspettereste articoli approfonditi a cadenza variabile o notizie e recensioni lampo quotidiane, sintetiche e incisive?

In quanto lettori di libri per ragazzi e fruitori di blog, pensate che manchi un sito di riferimento nella rete o ritenete che l’offerta dei singoli blog sia già ricca così com’è?

Lettori, a voi la parola.

Annunci

2 thoughts on “Di blog e libri per ragazzi

  1. Grazie mille dell’incoraggiamento, Ilaria! I libri per i più piccoli li “trascuro” un po’, essendo il mio interesse e il mio lavoro incentrati maggiormente sui bambini e ragazzi in età scolare. Ma prometto che non mancheranno incursioni fra gli illustrati su queste pagine! Se non li conosci già, puoi trovare tanti consigli per i più piccoli sui blog Milkbook, Libri e Marmellata, Scaffale Basso. A presto!

  2. Io ho una bimba di due anni e mi ritrovo spesso a girare sul web alla ricerca e consigli di libri adatti alla sua età….il tuo è un sito che frequento spesso e volentieri e spesso mi soffermo a leggere anche post e consigli per libri per quando sarà un po’ più grande…cosa posso dirti? Continua così …..
    Ciao e buon lavoro e in bocca al lupo per tutti i tuoi nuovi propositi!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...