7-10 anni/da 10 anni in su/divulgazione/Libri

“Scienza al Luna Park”, di Chris Oxlade, Editoriale Scienza

Attrazione 1Tutti a bordo delle montagne russe per iniziare un fantasioso tour fra libri di qualità, fiere e scoperte inaspettate!

Comincia oggi (un po’ in ritardo sulla tabella di marcia prevista), una nuova serie di post uniti da un filo conduttore molto particolare: di articolo in articolo, libri e fumetti saranno accomunati dalla parentela con popolari attrazioni tipiche delle fiere e dei parchi di divertimento. Il concetto di “fiera” da secoli è associato alla pratica del commercio, dello scambio di materie prime e prodotti, che con la modernità divengono anche idee e di progetti. Ma allo stesso tempo, in un’accezione più rustica, la parola va a braccetto con l’idea di svago, di occasione festosa ed eccezionale, che promette piaceri esclusivi e esperienze inedite.

Il tema e il sottotitolo mensile del blog, Attrazioni da Fiera, sono nati per celebrare simpaticamente la manifestazione che attrae gli appassionati di libri per ragazzi come le giostre attraggono i bambini. Ogni primavera porta infatti con sé un fragrante profumo di libri appena stampati, un vento frizzante di novità editoriali e la promessa che la Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna non è lontana! E infatti ci siamo quasi, ma prima di allora ci aspettano altre attrazioni…

Le montagne russe, insieme alle ruote panoramiche, sono senza dubbio il simbolo di ogni parco dei divertimenti o Luna Park che si rispetti: svettanti, sfacciate, audaci, mantengono la promessa di far girare la testa ai visitatori.

Scienza al Luna Park, di Chris Oxlade, illustrazioni di   Shaw Neilsen e Dynamo, traduzione di Barbara Bernato, revisione di Annalisa Bugini, Editoriale Scienza 2015, 15,90€.

Scienza al Luna Park, di Chris Oxlade, illustrazioni di Shaw Nielsen e Dynamo, traduzione di Barbara Bernato, revisione di Annalisa Bugini, Editoriale Scienza 2015, 15,90€.

Nell’originale kit Scienza al Luna Park, pubblicato da Editoriale Scienza, la vertiginosa esperienza di un giro sull’otto volante si trasforma in una divertente lezione di fisica, teorica e applicata.

Basta armarsi di colla, di un pizzico di pazienza e precisione, oltre che di necessaria curiosità, e cominciare a montare il modello di montagne russe in cartoncino contenuto all’interno della scatola.

Il percorso, provvisto di pendenze, curve e giro della morte, è a misura di biglia, ma nulla vieta di immedesimarsi, immaginare di essere a bordo di un carrellino e scivolare lungo il percorso, trascinati dall’ebbrezza della velocità crescente e dal vortice finale.

Scienza al Luna Park_modellino

Fedele allo spirito ludico e al temo stesso formativo di tutti i prodotti della casa editrice, l’esperienza di Scienza al Luna Park non si esaurisce nel gioco, ma prosegue con un invito alla lettura e alla scoperta. Il colorato volumetto di 32 pagine che completa la confezione introduce i lettori ai principali concetti e principi fisici che si attivano ad ogni corsa della biglia.

Scienza al Luna Park_interno2

Con la chiarezza e con la semplificazione necessarie per rendere la materia accessibile ai lettori del secondo ciclo della scuola primaria (dagli 8/9 anni, per intendersi) e più accattivante per coloro che magari la fisica la stanno studiano sui banchi della scuola secondaria, l’autore Chris Oxlade spiega ai ragazzi che cosa s’intende per velocità, forza, gravità, massa e peso. Mano a mano che il percorso delle montagne russe si fa più complicato, entrano in gioco principi combinati che riguardano il moto, la trasformazione dell’energia potenziale in energia cinetica, l’attrito e la forza centripeta. Tutte “lezioni” che posso essere molto utili anche agli adulti digiuni o un po’ arrugginiti in fatto di scienza!

Ogni nozione è accompagnata da esempi che riguardano sia ciò che accadde sulla giostra che semplici azioni quotidiane, oltre a proposte per piccoli esperimenti da fare servendosi di oggetti di uso comune.

Scienza al Luna Park_interno1

Le illustrazioni, realizzate da Shaw Nielsen e dall’agenzia Dynamo – che ha curato anche la cartotecnica del kit – sono funzionali alle spiegazioni, oltre che spiritose, specie nella raffigurazione di una serie di scatenati passeggeri delle montagne russe. Alla sicurezza delle vere montagne russe è dedicata l’ultima parte del libretto: quindi andate tranquilli, dietro ad ogni giro della morte ci sono scienza e ingegneria a sostenervi!

Alla prossima attrazione… che stando ai miei gusti, non potrà che essere la casa stregata!

 Immagini e testi sono pubblicati per gentile concessione dell'editore. Tutti i diritti riservati.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...