4-7 anni/albi illustrati/Libri

“Gli invitati”, di Bernard Friot e Magali Le Huche, Edizioni Clichy

La cameretta dei sogniUna camera è un luogo speciale: quando si vive in tanti nella stessa casa, diventa un po’ un rifugio per noi soli e una finestra sul nostro mondo per gli altri. Quanti oggetti, libri, decori, attrezzi pazzi vorreste nelle stanze dei vostri sogni? A materializzare le più audaci fantasie in fatto di arredamento ci pensa un albo illustrato, fresco e coloratissimo!

Da bambini ci svegliamo nel nostro lettino con due rimpianti: perché mamma e papà non dormono più con noi… e perché qualcuno ha già scelto il mobilio della stanza al posto nostro! Non ci resta che spargere in giro giocattoli, libri, disegni, oggetti da collezione, per personalizzare un po’  l’ambiente…

Gli invitati, di Bernard Friot, illustrazioni di Magali Le Huche, traduzione di Tommaso Gurrieri, Clichy 2014, 15€

Gli invitati, di Bernard Friot, illustrazioni di Magali Le Huche, traduzione di Tommaso Gurrieri, Clichy 2014, 15€

Se solo i genitori fossero come la signora Elena, protagonista del libro illustrato Gli invitati, di Bernard Friot e Magali Le Huche, edito da Clichy, in casa ci sarebbe di che divertirsi!

Nella sua grande dimora Elena ha nove stanze, in cui può ospitare molti amici durante l’estate. Per far sì che il soggiorno sia il più piacevole possibile, la padrona di casa si diletta ad accessoriare ogni camera da letto secondo i gusti degli ospiti.

Ne nascono ambienti peculiari e decorati con fantasia, ognuno in uno stile differente. Per ogni stanza, vediamo Elena intenta con il fai da te – cucito, pittura, restauro, perfino muratura – su di una facciata, mentre in quella accanto il risultato finito. Ci sono la camera per chi ama la natura, per il campione di karate, per la stella del balletto, per l’appassionato di macchine sportive, per l’amico pesce che sguazza nell’acquario…

Gli Invitati_interno2Le stanze illustrate da Magali Le Huche, disegnatrice dal tratto fine e spiritoso, sono ancora più belle di quelle fotografate in una recente galleria di arredi per bambini concepiti da designer e architetti.

E non è soltanto perché con la matita si può inventare di tutto, compreso un letto-piscina, un lettino dentro un’automobile e un indistruttibile giaciglio di mattoni (sarà comodo?). In ogni spazio disegnato c’è qualcosa da fare, un gioco, un’esperienza o un modo di essere da sperimentare.Tutte le illustrazioni trasmettono calore, passione, fantasia e un’attenzione per i dettagli minuti da parte dell’autrice che si riflette nei gesti del suo personaggio. Elena pare proprio divertirsi mentre si dedica a curare ogni particolare nell’attesa dei propri invitati!

Gli Invitati_interno1E qui entra in gioco la scrittura ironica e leggera di Bernard Friot, uno degli scrittori d’oltralpe più giocosi e immaginifici degli ultimi anni. Il testo essenziale di Friot accompagna le immagini descrivendole con vivacità e sottolineando con entusiasmo la vena creativa e un po’ folle della padrona di casa e dei suoi amici, tutti personaggi stravaganti e pieni di carattere.

Anche se i lettori si sono assai dilettati con i preparativi, è solo quando arrivano gli ospiti che il divertimento può davvero iniziare. Elena invita gli amici a trovare la stanza fatta apposta per loro e…  ognuno sceglie quella che gli piace di più!

A voi il piacere di scoprire nelle ultime pagine di questo delizioso albo illustrato che le cose  e le persone non sono sempre quelle che sembrano… compresa Elena!

Gli invitati è un libro da leggere e rileggere con bambini e bambine da 4 anni in su: andate alla scoperta di tutti i dettagli presenti nelle immagini, scoprite quale ospite ha occupato ogni camera e quali oggetti gli sono piaciuti di più, fatevi ispirare e create la vostra cameretta dei sogni, prima sulla carta, poi magari chissà…

Anche a me è venuta voglia di spostare qualche mobile e dare un tocco di colore qua e là… credo che mi ispirerò alla stanza a righe e pois di Luigi. Carta da parati a strisce, un quadro pop-art, tappeto a pallini, un copriletto rosso, e non deve mancare una capiente libreria!

E voi, qual è la vostra stanza preferita del libro? E cosa contiene la cameretta dei vostri sogni? Non siate timidi, scrivetemi qui o mandatemi foto e disegni a ilgiornaledeigiovanilettori@gmail.com: li condividerò sul blog e su facebook.

Immagini e testi sono pubblicati per gentile concessione dell’editore. Tutti i diritti riservati.
Annunci

One thought on ““Gli invitati”, di Bernard Friot e Magali Le Huche, Edizioni Clichy

  1. Pingback: “Una zuppa cento per cento strega”, di Quitterie Simon e Magali Le Huche, Clichy | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...