divulgazione/Fumetti

1001 fumetti, da Astro Boy a Zio Paperone

Siete appasionati di fumetto e volete arricchire la vostra biblioteca? Siete dei neofiti dei comics e non sapete da dove cominciare per farvi una cultura fumettistica? 1001 fumetti da leggere prima di morire è il libro che fa per voi.

Dalle origini al 2011, dall’Algeria agli USA, dalle vignette per bambini ai supereroi, di storie ce n’è per tutti i gusti… parafrasando il personaggio di Joker da Batman di Tim Burton: infiniti fumetti da leggere… e così poco tempo!

Permettetemi per oggi di parlarvi di un libro che mi ha appassionato, anche se non è strettamente per bambini. Le due ragioni principali ve le racconterò lungo la via.

Ottobre, per gli amanti dei fumetti, è un mese in cui stare con gli occhi bene aperti per tutte le nuove uscite che gli editori preparano in previsione dell’annuale fiera Lucca Comics & Games, che quest’anno si svolgerà dal 31 ottobre al 3 novembre. In anticipo sull’evento, ma in tempo per catturare orde di curiosi, è uscito per i tipi di Atlante Libri, casa editrice della serie 1001 dedicata al meglio delle arti, 1001 fumetti da leggere prima di morire, edizione italiana di 1001 Comics You Must Read Before You Die, curato da Paul Gravett.

1001 Fumetti da leggere prima di morire_copertina

1001 fumetti da leggere prima di morire, a cura di Paul Gravett, Atlante libri 2013, 35 euro.

Le 960 pagine che compongono il corposo volume contengono le schede sintetiche di più di un migliaio di fumetti (strisce, serie o graphic novel autoconclusive), che rappresentano il meglio della produzione mondiale secondo il curatore inglese e i suoi numerosi collaboratori, provenienti da numerosi paesi.

L’edizione italiana è stata per l’occasione arricchita di una quindicina di titoli scelti da Matteo Stefanelli, ricercatore e studioso di comics, nonchè curatore del blog Fumettologicamente, e da Loris Cantarelli, direttore editoriale del mensile Fumo di China.

La prima ragione per cui avere questo libro fra le mani mi riempie di entusiasmo, oltre all’amore spassionato per il fumetto che ho già espresso su queste pagine, è che fin da piccola io adoro le enciclopedie. Sono un tipo un po’ pignolo e dunque mi piace che il sapere generale, o come in questo caso una materia specifica, possa essere ordinato con criterio. Nell’ordine dell’enciclopedia ecco però spuntare la varietà:  accanto a ciò che stai cercando compare sempre una voce inaspettata, che ti apre a nuove scoperte.

In 1001 fumetti da leggere prima di morire, al di là del criterio di scelta degli autori (che farà comunque dibattere molti  sui giudizi di valore adottati e sulle grandi esclusioni), il sistema di presentazione è quello cronologico. Così cerchi Dylan Dog, con la curiosità di ritrovare caratteristiche già note e per veder confermata la tua opinione sulla bontà della serie, e ci trovi accanto la Stefi di Grazia Nidasio, buffo personaggio per bambini da riscoprire, e Le bizzarre avventure di JoJo, un manga che non hai mai letto, ma che grazie ad una recensione breve ma intrigante entra a far parte della tua biblioteca ideale.

Ogni fumetto è presentato nei suoi elementi essenziali: titolo originale o italiano (solo se esiste un’edizione nostrana), autore, editore, eventuali premi e opere simili, per tematica o origine. Segue una sintesi della storia e dello stile, sia per quanto riguarda la sceneggiatura che l’illustrazione, e, se si tratta di serie di lungo corso, l’indicazione degli episodi o degli archi narrativi migliori. Senza dimenticare qualche succosa notizia biografica o aneddoti legati al successo o alla sfortuna del titolo: perchè non tutte le opere imperdibili hanno incontrato da subito il plauso di critica e lettori.

1001 Fumetti_Astro BoyMolte le schede corredate di immagini a colori, copertine o intere tavole riprodotte in versione originale. Peccato che numerosi titoli interessanti appaiano subito come difficili da reperire al di fuori dei paesi di origine o troppo lontani nel tempo per poter essere collezionati oggi.

Ma gli spunti di lettura sono così tanti che me n’è venuto subito in mente uno adattissimo per le pagine di GiGi… perchè non partire dalla selezione dei milleuno libri presentati per creare uno scaffale virtuale (ma non solo) di fumetti imperdibili per bambini e ragazzi? Anche qui spaziando dal Giappone all’Italia, passando per il Belgio fino a raggiungere l’America, incontrando eroi di carta che si chiamano Topolino, Asterix, Tintin, Bone, Lupo Alberto, e tanti altri…

1001 Fumetti_Zio Paperone e la disfida dei dollariUna volta al mese, a partire da novembre, vi presenterò allora uno dei fumetti imperdibili secondo Paul Gravett e soci, ma al tempo stesso facilmente reperibile in commercio o nelle biblioteche vicino a casa. Così, se avete da 7 anni in su, potrete cominciare subito a leggere il meglio che il fumetto vi possa offrire e chissà che negli anni noi riusciate a scalare la vetta di mille e una vignetta!

Ah, mi stavo dimenticando di dirvi la seconda ragione per cui sono molto affezionata a questo libro: ho avuto la fortuna di tradurne una parte e voglio ringraziare chi mi ha dato l’opportunità di partecipare a questa “millenaria” avventura, grazie alla quale ho scoperto libri straordinari.
Immagini e testi sono pubblicati per gentile concessione dell’editore, a cui vanno i miei più sentiti ringraziamenti.

Annunci

3 thoughts on “1001 fumetti, da Astro Boy a Zio Paperone

  1. Pingback: 1001 Fumetti # 2: Zio Paperone e la disfida dei dollari | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

  2. Cara Paola, proprio oggi con “Le prodezze di Topolino aviatore”, comincio la serie di recensioni sui “1001 fumetti…” per ragazzi! Spero che se avrete occasione di leggerlo vi entusiasmi come è stato per me. Da condividere assolutamente con le bambine, anche se sono più piccole! E grazie anche per la proposta di prestito fumetti: un’occasione da cogliere!

  3. Ciao! In questo periodo sono un po’ persa e solo oggi leggo questo tuo post….
    Sapevo già del tuo impegno di traduzione da UN amico comune… 😉 E m’ero molto entusiasmata all’idea, amando moltissimo i fumetti! Attendo i tuoi primi consigli sperando di trovare qualcosa di nuovo (o di riscoprire qualcosa di nascosto nella memoria) magari spacciabile anche alle cucciole che per ora scorrazzano tra Lamù e La principessa Zaffiro oltre ai classici Topolino….
    Baci, Paola
    PS: se JoJo t’incuriosisce davvero fai un fischio, ce l’abbiamo e il prestito non costa nulla!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...