fiabe/Le domande dei lettori.../Libri/narrativa

Vorrei un libro… da leggere in vacanza! Parte 1

L’estate è ufficialmente cominciata e, dopo una breve pausa vacanziera, GiGi è tornato con i consigli di lettura per le vacanze! La prima puntata è dedicata ai lettori dai 6 ai 7 anni, quelli che cominciano a leggere da soli…

Senza compiti per il giorno dopo e con tanto tempo libero da trascorrere a casa, al parco, al mare o in montagna, quale momento migliore per dedicarsi alla lettura e mettere alla prova le nuove capacità acquisite dopo aver terminato la prima o la seconda elementare? Ecco i consigli per le vacanze dei primi lettori e dei loro genitori!

Le esigenze dei lettori di 6-7 anni non sono così scontate da soddisfare: da un lato occorre che incontrino libri adatti alle loro competenze, che li facciano sentire all’altezza del loro nuovo ruolo di lettori e non li scoraggino con lunghezze eccessive o impaginazioni troppo fitte -con caratteri piccoli, tanto testo e poche immagini- che assomigliano a quelle di un libro di scuola.

Dall’altro i lettori dai 6 anni in su vogliono sentirsi “grandi” e, messi da parte gli albi illustrati che hanno accompagnato l’infanzia, accostarsi a libri che non debbano più essere condivisi, anche nel formato, con i genitori: dunque, largo ai tascabili accattivanti, che promettono avventure a portata di bambino, da godere in solitario!

Negli ultimi anni molte case editrici per ragazzi si sono dedicate a piccole simpatiche letture che mi sembrano rispondere alle esigenze dei più giovani: vi segnalo dunque alcune collane che apprezzo molto, e che mi hanno colpito per le loro scelte editoriali, in ordine rigorosamente sparso!

Anch’io so leggere!, editrice il Castoro

Una collana agile e curata, nata nel 2010 per la divisione ragazzi della casa editrice il Castoro, emersa negli ultimi anni grazie alla pubblicazione di alcuni best-seller di narrativa come Il diario di una schiappa (ne riparleremo…), perfetta sia per chi ha finito la prima elementare, che per i lettori di seconda alla ricerca di letture facili e senza ostacoli.

Gli albetti della collana sono sottili e colorati e propongono brevi storie illustrate scritte in stampatello maiuscolo, minuscolo e alcune addirittura in corsivo (Attenti, mi trucco!, Troppi giocattoli): quest’ultima scelta è graditissima ai piccoli lettori, che provano grande piacere ad incontrare sulla carta stampata una grafia così simile a quella dei propri quaderni!

I libri sono affidati a firme italiane e straniere, più o meno note. A me è piaciuto molto il divertente Ecciù!, scritto da Silvia Serreli e illustrato con un vivace stile cartoon da Andrea Castellani. L’ansia di cominciare l’avventura della scuola, condivisa da tutti i lettori, viene amplificata da un ulteriore inconveniente: quando Teo starnutisce… si trasforma in un animale ogni volta diverso!

Anche i bizzarri membri della famiglia degli Olchi promettono di diventare dei beniamini dei più giovani!

Gli Olchi fanno tutto al contrario: vivono in una discarica che per loro è una reggia, mangiano spazzatura invece che verdura, adorano stare sporchi invece che lavarsi, perchè le puzze sono la loro passione… insomma, sono spassosi e spensierati e con le loro stranezze, che portano anche nel cosidetto mondo normale, divertiranno senz’altro i lettori meno schizzinosi!

Creati dal tedesco Erhard Dietl, già illustratore del celebre personaggio di Inkiostrik, pubblicato nella collana Il Battello a Vapore della Piemme (serie azzurra, per lettori dai 7 anni) sono protagonisti di numerose avventure: nella collana italiana sono stati pubblicati per il momento Arrivano gli Olchi! e Gli Olchi vanno a scuola.

Un’altra collana di narrativa da scoprire: Il parco delle storie – Le giostre, edizioni Paoline.

Suddivisa per fasce d’età (Le giostre sono i titoli per i primi lettori, seguono Le altalene, dai 7 anni in su, Le Biciclette, dai 9 anni e Le Mongolfiere, dai 10 anni) la collana, diretta dalla scrittrice Fulvia Degl’Innocenti, autrice prolifica e pluripremiata, si presenta con una veste tascabile molto colorata e alcune interessanti soluzioni grafiche.

Tutti i libri della collana Le giostre hanno ampie illustrazioni a colori a doppia pagina e un doppio livello di lettura: in alto un titolo in stampatello maiuscolo, che sintetizza il contenuto delle due pagine; in basso il testo completo in stampatello minuscolo: così vengono soddisfatte le esigenze di lettura di lettori più o meno abili!

Le immagini sono tratte da uno degli ultimi titoli pubblicati, Dov’è finito Carlotto?, scritto da Alessandra Sala e illustrato con mobilissime figure in plastilina da Francesca Rucci, anche animatrice per pubblicità e cortometraggi. Realizzato in collaborazione con LIPU Lega Italiana Protezione Uccelli, il racconto è consigliato ai bambini e alle bambine che amano storie di natura e animali, che potranno trarre spunto dall’avventura della piccola Sveva per alimentare la propria passione e interesse. Ma non mancano nella collana altri titoli ad alto tasso di fantasia come Un folletto in cucina e Dinosauri spaziali.

Fra le case editrici che dedicano ampio spazio a racconti originali per lettori dai 6 anni in su, spesso affidati ai migliori autori italiani, non possiamo non citare Piemme Junior con la Serie Bianca de Il Battello a Vapore, che compie vent’anni proprio in queso 2012, e la collana Prime Letture pubblicata dalle Edizioni EL, con il marchio Emme edizioni. Di quest’ultima serie consiglio ai lettori di prima e seconda i racconti ironici di Vivian Lamarque e Stefano Bordiglioni.

Sempre per il marchio Emme edizioni è recentemente iniziata la pubblicazione della serie Lumpi Lumpi – Il mio amico drago, che racconta le avventure semi serie del bambino Giampi e del suo immaginario amico squamato, giunta all’ottavo volume. Ai testi la sempre ironica Silvia Roncaglia e alle matite colorate, dopo la prematura scomparsa dell’illustratore Roberto Luciani, Antongionata Ferrari.

Il formato è un po’ più grande di un tascabile, ma più sottile e leggero di un albo illustrato. La lettura, consigliata a partire dai 7 anni, è vivacizzata da numerosi dialoghi, resi più leggibili da un simpatico espediente grafico: ogni battuta del discorso diretto è precedeuta dal ritratto del personaggio che sta parlando!

Di impostazione più classica i mini tascabili della collana Una fiaba in tasca, edizioni EL, prediletta dai più piccoli per le semplici illustrazioni e i testi in corsivo.

I testi, adattati da autori veterani della scrittura per ragazzi come Roberto Piumini, Stefano Bordiglioni e Francesca Lazzarato, ripropongono con un linguaggio accessibile e una narrazione scorrevole le favole e fiabe della tradizione classica e d’autore (da Esopo ai fratelli Grimm, da Andersen a Oscar Wilde), fino a riduzioni di romanzi fiabeschi come Alice nel paese delle meraviglie, Pinocchio e Peter Pan.

Ultimi ma non ultimi, i giovanissimi lettori amanti dell’avventura a sfondo storico, troveranno pane per i loro denti in due collane delle edizioni Lapis.

All’ombra delle piramidi, scritta dal collaudato duo formato da Janna Carioli e Luisa Mattia, e illustrata da Barbara Bongini, è una serie attualmente composta da sei brevi avventure ambientate nell’antico Egitto, protagonisti la piccola Nefertina, il suo amico Piramses e l’antagonista Tanfenaton.

I lettori dai 6 anni in su apprezzeranno gli intrecci semplici ma ricchi di dettagli storici (in ogni volume c’è anche un piccolo glossario da consultare voltando una delle bandelle della copertina) e le suggestive ambientazioni, fra piramidi, mummie e sfingi.

Per chi invece fosse particolarmente appassionato a castelli, duelli e cavalieri, ecco Federico piccolo cavaliere, ideato dai francesi Didier Dufresne e Didier Balicevic, e sempre pubblicato da Lapis.

La formula delle avventure è sempre la stessa: il piccolo aspirante cavaliere Federico Della Bretella Depantalon si trova coinvolto in numerose imprese (finora sei…) nel tentativo di emanciparsi dalla sua umile condizione e vendicarsi dei torti che gli infligge il bieco Martino di Tristelandia, arrogante figlio del duca presso il quale Federico è costretto a lavorare.

Giunti al termine di questa lunga carrellata, non mi resta che augurare a tutti i bambini: buone letture!

Immagini e testi di “Ecciù!” e “Arrivano gli Olchi” sono pubblicate per gentile concessione della casa editrice il Castoro. Immagini e testi di “Dov’è finito Carlotto?” sono pubblicati per gentile concessione delle edizioni Paoline. Per tutte le immagini pubblicate tutti i diritti sono riservati.
Annunci

One thought on “Vorrei un libro… da leggere in vacanza! Parte 1

  1. Pingback: “La segretissima mappa dei mostri” di Lucia Giustini e Sandro Natalini, Giralangolo | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...