da 10 anni in su/Libri/narrativa

Come scrivere libri per ragazzi di successo…

… e vivere ricchi e felici! Niente di più facile se siete inglesi, dotati di un senso dell’umorismo corrosivo e buone idee.

In mezzo a tutte le numerose pubblicazioni che vengono distribuite fra uno stand  e l’altro della Fiera del Libro di Bologna, e di cui i visitatori fanno inevitabilmente incetta, mi sono ritrovata per le mani un numero di “The Bookseller” dedicato alle tendenze editoriali e alle classifiche di vendita del 2011 in Gran Bretagna.

Ed è con grande piacere che ho scoperto che ai vertici della classifica della narrativa, subito dopo l’imbattibile Diario di una schiappa, dopo il celeberrimo John Grisham e la sua prima serie per ragazzi, dopo l’ultimo capitolo della saga fantasy iniziata con Eragon, si piazza niente po’ po’ di meno che… David Walliams con tre dei suoi quattro romanzi per ragazzi (lo trovate alla posizione 9, 12 e 13)!

Se non conoscete David Walliams, vi basti sapere che è una persona capace di far ridere la gente. Lo fa quanto scrive e interpreta i grotteschi personaggi della serie televisiva Little Britain, rivolgendosi ad un pubblico di adulti e adolescenti (i bambini meglio mandarli a leggere un buon libro, mentre i genitori si sganasciano osservando i bizzarri e non convenzionali costumi inglesi…).

Lo fa quando scrive i suoi riuscitissimi romanzi umoristici per lettori da 9/10 anni in su. Se qualcuno deve vivere ricco e felice grazie alla televisione (in primis) e alla letteratura, non mi dispiace che sia David! Grazie ad una scrittura leggera ma non sciocca e ad una girandola di personaggi fuori dagli schemi, che vanno dai senza tetto ai politicanti della domenica, dai travestiti ai proverbiali negozianti pakistani, l’Inghilterra pare aver trovato l'(ennesimo) erede di Roald Dahl.

Per saperne di più…

In Italia sono per ora stati tradotti soltanto due dei quattro romanzi di Walliams.

Campione in gonnella, David Walliams, Giunti junior 2011, 14,90 euro

Mr. Stink – L’esilarante storia del signor Puzzone, David Walliams, Giunti junior 2010, 14,90 euro

In entrambi i romanzi i protagonisti sono due ragazzini, poco meno che preadolescenti, che hanno dei guai in famiglia e vivono male il rapporto con i coetanei, perchè si sentono in qualche modo diversi.

In Campione in gonnella, il romanzo di esordio di Walliams (ma pubblicato da noi solo in un secondo momento, forse perchè troppo anticonformista?), il protagonista Dennis, la cui famiglia è stata distrutta dall’abbandono della madre, riesce a sentirsi bene soltanto quando gioca a calcio e quando può parlare di moda con la sua amica Lisa, sognando di indossare i magnifici abiti femminili proposti da Vanity Fair. Un travestimento di troppo e al momento sbagliato finisce per innescare una serie di equivoci che rischiano di compromettere tutti gli affetti e le passioni che ruotano attorno a Dennis. Ma non tutto il male viene per nuocere…

In Mr. Stink Chloe, riservata e presa in giro dalle compagne, stringe inaspettatamente amicizia con il cosidetto Signor Puzzone, il senza tetto più maleolente del suo quartiere. Che sia una reazione alla perfezione della sorella minore o ai tentativi di Mater (in latino, perchè è più di classe…), politicante conservatrice e reazionaria pronta per candidarsi al Parlamento, di dare vita ad una famiglia perfetta, ma senza amore?

In entrambi i libri, ad arricchire la narrazione è la presenza di un narratore onniscente e ironico che si fa complice dei suoi lettori, incoraggiando commenti sui personaggi, suggerendo destini, snocciolando iperbolci elenchi.

Le copertine e le illustrazioni “graffiate” di Quentin Blake si adattano perfettamente ai personaggi sgraziati, ma umanissimi, tratteggiati lungo le pagine, e creano nel lettore, che prima di leggere Walliams si è divertito con Roald Dahl e Bianca Pitzorno (i due scrittori più “illustrati” da Blake, almeno in edizione italiana), un senso di familiarità con l’autore che pochi altri illustratori avrebbero potuto trasmettere.

Sebbene in nessuno dei due romanzi compaiano gli elementi meravigliosi e fantastici che caratterizzano la narrativa di Roald Dahl, i due autori possono comunque essere accostati grazie ad un gusto tutto inglese per il paradosso e per il ribaltamento irriverente delle convenzione e delle gerarchie familiari e sociali.

Con i due romanzi pubblicati successivamente e per il momento ancora inediti in Italia, Billionaire Boy e Gangsta Granny, il sodalizio fra Walliams e Blake si è interrotto, ma è subentrato un altro grande maestro dell’illustrazione inglese: Tony Ross!

Volete farvi un’idea su cosa vi aspetta in Billionaire Boy? Ve lo racconta David Walliams in persona (non preoccupatevi se non capite perfettamente l’inglese, il primo capitolo il lingua originale lo potete sempre leggere qui!)

E in attesa  della traduzione in italiano, ecco il trailer dell’ultimo arrivato, Gangsta Granny. Buon divertimento!

Annunci

4 thoughts on “Come scrivere libri per ragazzi di successo…

  1. Pingback: “I Brutti nei guai” di Philip Ardagh e “Il pifferaio di Hamelin” di Russel Brand, Il castoro; “Zia malefica” e “Polpette di topo” di David Walliams, L’ippocampo | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

  2. Pingback: “Nonna Gangster”, di David Walliams, L’Ippocampo edizioni; “Dante il ratto gigante”, di Frida Nilsson, Feltrinelli Kids | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

  3. Pingback: Un regalo che vale un miliardo | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

  4. Pingback: Vorrei un libro… da leggere in vacanza! Parte 3 « GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...