da 10 anni in su/divulgazione/Libri

È primavera, svegliatevi bambine!

I diritti delle donne lungo tre generazioni:  quando bisonne, nonne e mamme raccontano a figli e nipoti il lungo cammino verso la parità…

Nina e i diritti delle donne_1

Nina è una ragazzina molto fortunata: ha una grande famiglia e ama ascoltare i racconti che riguardano la storia degli uomini e delle donne che ne fanno parte.

Nina è nata nel 2001 e ha una bisononna, Giovanna, che ha fatto la guerra di liberazione ed è stata fra le prime donne a votare per il referendum a suffragio universale del 2 giugno 1946.

Nina e i diritti delle donne_7

Nina ha una nonna, Laura, che negli anni Settanta ha fatto parte dei primi movimenti femministi che contribuirono a cambiare il volto della società italiana e ad affermare il principio che le donne, figlie, mogli, madri, lavoratrici, devono avere gli stessi diritti e doveri dei loro compagni uomini in seno alla famiglia, sul posto di lavoro e di fronte all’intera società.

Nina e i diritti delle donne_2

Nina ha una mamma, Carla, che ha studiato all’università e ha intrapreso la carriera che desiderava. Quando insieme a papà Federico hanno deciso di allargare la propria famiglia, Carla ha potuto trascorre a riposo il periodo della gravidanza e i primi mesi di vita dei suoi bambini, senza perdere il lavoro.

Nina e i diritti delle donne_3

Nina è una ragazzina molto fortunata, perchè crescendo e diventando una donna, potrà godere di tutti i vantaggi che le donne che l’hanno preceduta hanno conquistato per lei e per tutte le altre donne che verranno.

Nina e i diritti delle donne_5Per saperne di più…

Nina e i diritti delle donne_copertinaNina e i diritti delle donne è il prezioso volume scritto da Cecilia D’elia e illustrato da Rachele Lo Piano che racconta a bambine – e bambini!-, ragazze -e ragazzi!-, ma anche agli adulti, un importante spaccato della storia della società italiana, dagli inizi del ‘900 ad oggi: la storia dell’emancipazione delle donne e della conquista dei diritti fondamentali.

Diritto di voto, parità sui luoghi di lavoro, diritto all’istruzione, all’autodeterminazione in merito a scelte fondamentali come la gravidanza, superamento della “patria potestà” e parità in seno al rapporto di coppia: questo libro ricorda ai lettori di tutte le età che tali diritti non sono da dare per scontati, ma sono il risultato di lunghe battaglie politiche e sociali, che hanno visto coinvolti milioni di cittadine e cittadini.

Due storie corrono in parallelo lungo le pagine: quella di Nina, raccontata in prima persona, che ripercorre le vicende private ma esemplari di tre generazioni di donne della propria famiglia, con uno stile fluido e parole  precise, accompagnate da coloratissimi fumetti e illustrazioni. E la Storia – con la S maiuscola- delle italiane che sono state protagoniste della vita politica e civile: Tina Anselmi, Lina Merlin, Nilde Iotti, Franca Viola, e molte altre, vivacemente ritratte in bianco e nero.

Nina e i diritti delle donne_4I libro non rinuncia a toccare temi delicati come mercificazione del corpo femminile, violenza sessuale, aborto, divorzio.

Non mancano numerose schede esplicative, che focalizzano i temi fondamentali affrontati lungo la narrazione, e una ricca appendice di documenti (statistiche sulla condizione delle donne in Italia e nel mondo, articoli di legge, estratti dal diritto di famiglia) utili per chi è vuole approfondire o ha bisogno di strumenti per una ricerca.

Nina e i diritti delle donne, pubblicato dalla casa editrice Sinnos in occasione dell’annuale Festa della Donna di quest’anno, è il primo nato della collana Nomos+, che si rivolge a lettori del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria,  affiancandosi all’altrettanto preziosa collana Nomos. Titoli come Lorenzo e la Costituzione, Tina e i diritti dei bambini, che affrontano con un linguaggio accessibile ai bambini e illustrazioni vivaci temi cari al mondo del diritto e vicini all’esperienza dei più giovani, non dovrebbe mancare in tutte le biblioteche scolastiche, e non solo!

Nina e i diritti delle donne, di Cecilia D’elia, disegni di Rachele Lo Piano, Sinnos 2012, 15 euro.

Testi e illustrazioni sono pubblicati per gentile concessione della casa editrice.
Annunci

One thought on “È primavera, svegliatevi bambine!

  1. Pingback: Elsa, Teresa, Cecilia e le altre « GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...