da 10 anni in su/horror per ragazzi/Nuove tecnologie

A spasso per il Limbo

Un milione di giocatori e un solo bambino sperduto: ecco il videogame intelligente che vi spaventerà a morte!

Che cosa sarà mai capitato al piccolo protagonista del videogame Limbo, per finire intrappolato in un pericoloso mondo senza colori, dal quale si può uscire soltanto correndo e saltando, senza mai tornare indietro?

Si dice che nel limbo finiscano le anime dei bambini morti troppo presto, ma di questo luogo misterioso poco è dato conoscere…fino a che non iniziamo a giocare.

La sagomina nera di un bambino si muove simile ad un’ombra sullo sfondo grigio: è forse un bambino sperduto, o la proiezione di un Peter Pan che fu? Musica e rumori (ma nessuna parola) lo accompagnano in un viaggio misterioso attraverso boschi rinseccchiti, mefitiche paludi, sinistre segherie, città abbandonate, oscure grotte, cunicoli insidiosi che celano macchinari fatali. La strada da percorrere è lunga, e il protagonista attraversa numerosi scenari, in ognuno dei quali deve trovare soluzioni ingegnose e progettare congegni utilizzando gli oggetti a disposizione, per superare gli ostacoli che gli sbarrano la strada: passerelle, dighe, montacarichi… ma meglio fare presto perchè c’è un mortale pericolo sempre dietro l’angolo!

Se ci scordiamo per un attimo di essere immersi in un videogioco, con le sue regole e i suoi limiti (il personaggio che comandiamo con il joystick o la tastiera ha un limitato numero di azioni che può compiere), potremmo credere di essere in una fiaba, di quelle che fanno paura e il cui lieto fine non è scontato. Oppure in un film horror, popolato di ragni giganti e assassini, lame rotanti che tagliano in due, bambini pestiferi che spuntano dal nulla per farci dispetti mortali. O in uno spettacolo di teatro d’ombre, quando le forme più semplici si trasformano in sagome oscure, riempiendoci di inquitudine…

E ora le cose serie…

Limbo è un videogioco sviluppato dallo studio indipendente danese Playdead, pensato inizialmente per la consolle X-Box 360 di Microsoft, ma da poco rilasciato anche per Playstation 3, pc e per Mac. Vincitore di moltissimi premi del settore e con un milione di copie già vendute, Limbo è davvero un videogioco da non perdere. Sul sito ufficiale  maggiori notizie su come procurarselo e qui una interessante recensione.

La facilità dei comandi e delle azioni (correre, saltare, spingere, tirare), che si combinano  in sequenze sempre nuove a seconda degli oggetti e degli scenari, lo rendono adatto anche a giocatori non particolarmente esperti, e a ragazzi dai 10 anni in su, che non si spaventano facilmente… mamme e papà (non) possono dormire sonni tranquilli!

Annunci

4 thoughts on “A spasso per il Limbo

  1. Pingback: “Limbo” e il problem solving. Altro che videogioco! | Guarda come mi diverto

  2. Pingback: “Limbo” e il problem solving. Perché chiamarlo solo videogioco? | Guarda come mi diverto

  3. Pingback: Tempo da lupi… ovvero “horror per bambini” – parte 1 | GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

  4. Pingback: “Limbo” e il problem solving. Perché chiamarlo solo videogioco? « Cristina Perrotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...